Tu sei qui

Base 211. Sulle tracce di una misteriosa spedizione tedesca in Antartide

Prezzo € 15,20

Prezzo di listino € 16,00

Risparmi € 0,80 (5%)

Tutti i prezzi includono l'IVA

Disponibilità immediata.

Spedizione sempre gratuita con Amazon Spedizione sempre gratuita con Amazon Prime.. Spedizione gratuita per ordini superiori a € 25 (se contenenti solo libri) e per tutti gli ordini superiori a € 29.
NB: tali condizioni di spedizione sono applicate per i prodotti spediti da Amazon: se il prodotto non è spedito da Amazon verifica i costi su Amazon.it.

Confezione regalo disponibile

Base 211. Sulle tracce di una misteriosa spedizione tedesca in Antartide

di (Autore)  

Prezzo € 15,20

Prezzo di listino € 16,00

Risparmi € 0,80 (5%)

Tutti i prezzi includono l'IVA

Disponibilità immediata.

Spedizione sempre gratuita con Amazon Spedizione sempre gratuita con Amazon Prime.. Spedizione gratuita per ordini superiori a € 25 (se contenenti solo libri) e per tutti gli ordini superiori a € 29.
NB: tali condizioni di spedizione sono applicate per i prodotti spediti da Amazon: se il prodotto non è spedito da Amazon verifica i costi su Amazon.it.

Confezione regalo disponibile
5%

Formati disponibili

Copertina flessibile € 15,20

Dicembre 1938. La motonave Schwabenland lascia il porto di Amburgo, diretta verso l'Antartide, con a bordo una trentina di studiosi in vari campi. All'apparenza, si tratta di una normale spedizione scientifica voluta da Hitler per dare risalto alla nuova Germania. In realtà, l'obiettivo della missione è creare una base nel continente antartico nella quale realizzare il progetto in grado di dare al Terzo Reich la certezza della vittoria nella guerra che solo qualche mese più tardi avrà inizio. Marzo 1977. Dopo un silenzio durato quasi quarant'anni, le vicende legate alla presenza nazista in Antartide tornano prepotentemente d'attualità, grazie alle rivelazioni dell'unico sopravvissuto, dopo l'evacuazione della caverna che ospitava la base a causa dell'improvviso risveglio del vulcano che l'aveva generata. Ma è soprattutto il ritrovamento in mare del "giornale di bordo" dell'U-984, l'U-BOOT tedesco che tentò di portarne in salvo il personale, a convincere Sarah Powell, l'affascinante giornalista del National Geographic, a gettarsi a capofitto per cercare di risolvere l'inquietante mistero contenuto nel diario di quel sommergibile: che cosa aveva sepolto nella base il comandante dell'U-984 prima di distruggere il prototipo della nuova arma segreta ormai completato?

Dettagli prodotto