Tu sei qui

Tradizioni popolari di Sardegna

Momentaneamente non disponibile

concludi l'acquisto in un'unica sessione (non abbandonare il carrello prima di aver concluso l'acquisto, non cambiare device).

Tradizioni popolari di Sardegna

 (Autore)
Momentaneamente non disponibile

concludi l'acquisto in un'unica sessione (non abbandonare il carrello prima di aver concluso l'acquisto, non cambiare device).

Formati disponibili

Copertina flessibile

Questo volume raccoglie i migliori scritti etnografici di Grazia Deledda, nei quali rivive una civiltà agro-pastorale ormai scomparsa: la Sardegna di fine Ottocento, che conserva ancora intatto il carattere primitivo di un'antica terra regolata da leggi ferree e da consuetudini millenarie. Rivivono in queste pagine le antiche tradizioni, le credenze magiche, le superstizioni che fanno parte del bagaglio culturale di un popolo ancora lontano dalla tecnologia, i suoi momenti di gioia e di dolore, accompagnati da canti estemporanei che scandivano il tempo della festa e quello del lutto, le battorinas e gli attitidos. Riso e pianto di un popolo che esprimeva la sua saggezza e la sua filosofia attraverso la millenaria esperienza dei proverbi, che considerava i miti veri come la storia, che era pronto a maledire per un'ingiustizia subita e a colmare di benedizioni chi gli faceva del bene. Un popolo che manifestava una religiosità rigida, delimitando con uno spartiacque preciso il bene e il male. L'incanto di una vita primitiva, allietata dalle feste campestri fatte di suoni e di colori, a contatto con una natura incontaminata, ove ogni rudere nascondeva un tesoro e ogni santuario aveva la sua leggenda.

Dettagli prodotto

  • Copertina flessibile
  • Pagine 288
  • Dimensioni 22 x 15 x 3 cm
  • Data di uscita 
  • EAN 9788854127500